FANDOM


Licantro-Ala mannaro

Come sarebbe dovuto essere un umano trasformato in Licantro-Ala secondo l’Occhio di Drago.

Il Licantro-Ala è la leggenda di un drago, nominata nell'episodio "Il drago mannaro" della serie Dragons: Oltre i confini di Berk.

Storia Modifica

Nell'episodio la leggenda di questo drago viene narrata da Skaracchio, dopo che Testaditufo torna alla Riva del Drago con un morso sul braccio. Così Skaracchio racconta che chi venga morso da uno di questi draghi diventi un "drago mannaro". Dopo però esplorando una grotta che si diceva che fosse infestata da questa specie, Hiccup e Sdentato trovano una lente dell'Occhio di Drago e capiscono che l'esistenza del Licantro-Ala era solo una leggenda per far allontanare i vichinghi da quella grotta: così facendo, nessuno avrebbe trovato la lente. In seguito si scopre che in realtà Testaditufo non era stato morso da un drago, ma da un lupo.

Curiosità Modifica

  • La leggenda di questo drago è stata inventata nel periodo in cui è stato inventato l’Occhio di Drago, ovvero dai tempi dei primi Cacciatori di Draghi, composta dagli antenati di Viggo Facciatruce e di Ryker Facciatruce.
  • Essendo una leggenda, questo drago non è apparso in nessun videogioco relativo a Dragon Trainer.
  • Secondo i racconti di Skaracchio, questo drago avrebbe dovuto avere le scaglie rosse e gli occhi neri.
  • Le caratteristiche di questa specie leggendaria non sono mai state rivelate, ma probabilmente sono spiegate nell'Occhio di Drago.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.