FANDOM


Trama Modifica

I ragazzi stanno testando, con l'aiuto di Skaracchio, il ferro di gronkio fatto da Gambedipesce; quando Testaditufo arriva sul posto traumatizzato. Al quartier generale Tufo racconta di essere stato aggredito da una belva terribile, nessuno gli crede, fino a quando lui mostra il segno del morso che gli ha lasciato l'aggressore. Gambedipesce cerca dappertutto informazioni su quel morso, ma non ne trova, allora Skaracchio dice che si potrebbe trattare del Licantroala, dice che gli uomini che sono colpiti dal suo morso, ogni volta che c'è la luna piena si trasformano, in Licantroala. Hiccup non crede a questa storia e riesce a convincere gli altri che il Licantroala è solo una leggenda. Più tardi Skaracchio racconta ai ragazzi la leggenda del Licantroala. Skaracchio dice a Tufo che lui non manifesta nessun sintomo della trasformazione, Moccicoso però invoglia il fabbro a dirli, nonostante le proteste di Bruta, così Tufo pensa che sta per diventare davvero un drago, tanto che quella sera stessa dona le sue cose agli altri per prepararsi ad essere un Licantroala. Tufo dice agli altri che quando la luna sarà piena lui diventerà un Licantroala e va via per dire addio a Vomito e Rutto. Bruta si arrabbia moltissimo con Moccicoso, perché lei lo aveva avvertito della folle immaginazione di suo fratello. Tufo, convinto che sta per trasformarsi in un drago, si rinchiude in una gabbia con la sua gallina e inizia a dare di matto. Il mattino dopo Tufo si rifiuta di parlare con qualcuno che non sia la gallina. Bruta per convincere il fratello che non si sta per trasformare in un Licantroala, obbliga Moccicoso a farsi mordere da molti draghi per confrontare i segni con quello del fratello e così dimostrargli che lui non si sta per trasformare in un drago. Gambedipesce intanto raggiunge Hiccup, dicendogli che ha ritrovato la lente dell'Occhio di drago, trovata quando Gustav era arrivato alla Riva, che Gambedipesce aveva precedentemente perso. Testabruta, intanto, trascina Moccicoso a farsi mordere da molti draghi per trovare il morso coincidente a quello di Tufo, tanto da far mordere Moccicoso da un serpente di mare velenoso. Nel mentre, Hiccup e Gambedipesce ispezionano la nuova lente e scoprono che parla del Licantroala e che c'è un'isola piena di questi draghi. Quando vanno a prendere Muscolone, Tufo ascolta una conversazione tra i due ragazzi così lui è sempre più convinto che sta per diventare un Licantroala. Hiccup e Gambedipesce arrivano sull'isola dei Licantroala e trovano una grotta dove sembra che ci vivano i quei draghi. Tufo, intanto, è scappato alla sua stessa gabbia e si è diretto verso la foresta, impazzisce a tal punto da credere che la sua gallina parli, e si dirige con lei verso una rupe. Hiccup e Gambe trovano un Licantroala, ma Hiccup si accorge che è finto, solo un'ombra di una statua che ha per occhi, due lenti dell'Occhio di drago. Quando i due ragazzi tornano alla Riva, scoprono che Tufo è andato nella foresta e che Bruta e Moccicoso sono andati a riprenderlo, Tufo li spaventa e Moccicoso scappa, ma viene aggredito da qualcosa. Tufo si sta per buttare da una rupe, ma viene fermato da Bruta che prova a convincerlo a lasciar perdere, ma Tufo non le da retta. Il ragazzo viene fermato di nuovo dagli altri. Gambedipesce gli spiega che il Licantroala è solo un mito per allontanare la gente dalle lenti dell'Occhio di drago. Tufo non è ancora convinto, perché nessuno può spiegare il morso. Arriva Moccicoso con un sacco che si agita, e dice che la cosa che ha attaccato Tufo è il lupo nel sacco. Tufo, convinto fa per andarsene quando il terreno cede, Sdentato fortunatamente lo afferra in tempo e lo salva, e Bruta corre ad abbracciare il fratello. Subito dopo il lupo si libera e attacca Moccicoso.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.